Santa Viola, al contrario della "Barca" che si è sviluppata soprattutto a partire dagli anni ' 60 per il consistente aumento demografico a Bologna, ha una storia molto antica, con una economia inizialmente legata alle attività agricole e alla presenza del fiume: il fiume Reno, appunto, che da un lato costituiva una attrattiva per la residenza estiva di alcune famiglie benestanti bolognesi (Villa Bertocchi, Villa Facchini, Villa Mattei), dall' altro, forniva le condizioni per lo svilupparsi di attività legate all'estrazione dei materiali da costruzione (ghiaia e sabbia) tipici degli alvei fluviali. Fino alla prima metà del XX secolo erano predominanti nel quartiere lavori come lo spaccasassi, il vagliatore e il birocciaio, e piccole attività artigianali e commerciali.

Lo sviluppo recente del quartiere è legato alla presenza di alcune industrie, come le fonderie Sabiem e Calzoni, la G.D. e la Panigal, che insieme al lavoro ed al miglioramento delle condizioni economiche, hanno portato, inevitabilmente, almeno in alcuni casi, un profondo degrado ambientale. Questo, in linea con le idee urbanistiche del tempo, quando le case degli operai erano costruite il più vicino possibile agli stabilimenti industriali.

Nonostante poi, negli anni, la maggior parte degli insediamenti sia stato trasferito e rimpiazzato da abitazioni residenziali anche di pregio (almeno a giudicare dal costo), a Santa Viola si possono ancora apprezzare i segni evidenti di questo degrado, legato in parte all'attività passata (ne sa qualcosa chi sta cercando a fatica di bonificare i terreni profondamente inquinati del lungoreno), in parte al permanere nella zona di insediamenti ad altissimo impatto ambientale, come fonderie e asfaltifici.

Questa situazione è andata via via peggiorando, di pari passo con il progressivo deterioramento della qualità ambientale urbana in generale, e anche a causa di scelte politico-amministrative perlomeno discutibili.

Per conoscere Santa Viola vai al Gioco del Parco


Bibliografia per "S. Viola - degrado ambientale" e per "Il Gioco del Parco"
  • Bottaccio Carmelo, sito WEB del Quartiere Reno: http://www.comune.bologna.it/iperbole/urpreno/
  • Pezzoli Orlando, Fuori porta, prima del ponte, Santa Viola, Com, ricerca storica, 1976 Monografia del quartiere S. Viola corredata da fotografie
  • Rossi Vanna, Tracce di una storia, album storico fotografico del Quartiere Reno,1998
  • Foto aeree tratte da GoogleEarth
home