SANTA VIOLA
Il Gioco del Parco


Introduzione

Il gioco del Parco il viaggio dei bambini verso un isola di salvezza, il loro “Parco” appunto. Se si trattasse di un luogo di fantasia, il “Parco” potrebbe essere collocato ovunque, in una qualunque periferia di molte delle citt italiane, dove spesso il “Parco” poco pi di un fazzoletto di terreno verde con qualche albero; nondimeno un luogo fondamentale, che permette ancora ai bambini e ai grandi di stare un po’ insieme, parlare, giocare, insomma “vivere”.
Nel nostro caso, invece, il luogo reale. Si tratta della periferia di Bologna, e pi precisamente del quartiere Santa Viola, incorporato ora nel Quartiere Reno, che comprende anche l’ex Quartiere Barca.

Il gioco

Il gioco un percorso che si sviluppa su una plancia ricavata da una foto aerea del quartiere, dove sono state create delle caselle numerate lungo un percorso. Si parte da un punto nel quadrante nord-est, il VIA, per arrivare all’obbiettivo finale costituito dal “Parco” (casella 45). Lungo il percorso ci sono una serie di “ostacoli ambientali”, come la fabbrica di asfalti in via Agucchi e la fonderia in via Emilia Ponente, che non sono stati inventati allo scopo del gioco, ma sono appunto  reali, e rappresentano un “ostacolo” anche nella vita quotidiana dei nostri bambini. Nulla stato aggiunto che non sia realmente, pesantemente li, come ben sa chi da molto tempo protesta inutilmente per una situazione assolutamente paradossale: vengono concentrati bambini e adolescenti a pochi passi da insediamenti industriali ad elevatissimo impatto non compatibili con la presenza di un parco, un centro sportivo e numerose scuole.  
Il percorso anche un modo per conoscere meglio il proprio quartiere, attraverso le foto relative alle caselle gialle riportate ai lati della plancia di gioco.

Componenti del gioco
  • 1 Plancia di Gioco con 45 caselle, delle quali 14 gialle, 3 rosse, 2 blu e 26 bianche

  • un numero variabile di cartocini con le “notizie da quartiere” contenenti azioni e penalita` varie (alcune sono incluse, molte altre potranno essere inventate giocando dai bambini)
  • 1 dado

  • un numero di segnalini pari al numero dei giocatori

(ATTENZIONE - per stampare la plancia, necessaria per il gioco, cliccare con il tasto destro del mouse sull'immagine e scegliere dal men: "salva immagine col nome...").


Obbiettivo del Gioco

L’obbiettivo del gioco e’ arrivare al “Parco”…….. nonostante tutto.

Il numero dei giocatori e la loro eta` sono illimitati.

Ogni giocatore per arrivare alla meta utilizza a turno un lancio di dadi, muovendosi sul tabellone seguendo il numero delle caselle.

La forma pi comune delle caselle l’esagono regolare; in casi particolari la forma irregolare per includere in modo corretto il territorio di riferimento (es. il Parco e l’Ospedale).
Ogni casella e’ caratterizzata da un colore distintivo. Ci sono 4 tipi di caselle, bianche, gialle, rosse e blu.
  • colore bianco: casella neutrale; non succede nulla; si procede seguendo il numero progressivo.
  • colore giallo: sono le caselle dei “luoghi del quartiere”; quando si arriva a una di queste caselle per effetto del lancio dei dadi (e solo per questo) si pesca un biglietto “NOTIZIE DAL QUARTIERE”. Una foto rappresentativa di ciascuno dei “luoghi del quartiere” inserita ai due lati del tabellone di gioco.
  • colore rosso: caselle PERICOLO; se si capita su queste caselle (solo per effetto di un lancio di dadi) si deve passare un turno all’ospedale (casella numero 7) a farsi curare.
  • colore blu: casella di TRASFERIMENTO VELOCE; sono le caselle poste lungo il tracciato della Ferrovia Direttissima; se si capita alla casella 3 si passa immediatamente alla casella 9, e viceversa.
        
Vince il gioco chi per primo raggiunge (o supera con il lancio del dado) il “Parco”, alla casella 45.


Bibliografia per "S. Viola - degrado ambientale" e per "Il Gioco del Parco"
  • Bottaccio Carmelo, sito WEB del Quartiere Reno: http://www.comune.bologna.it/iperbole/urpreno/
  • Pezzoli Orlando, Fuori porta, prima del ponte, Santa Viola, Com, ricerca storica, 1976 Monografia del quartiere S. Viola corredata da fotografie
  • Rossi Vanna, Tracce di una storia, album storico fotografico del Quartiere Reno,1998
  • Foto aeree tratte da GoogleEarth
home